Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – “A Napoli avremo un nostro candidato sindaco e avremo ovviamente le primarie“. Camicia bianca, senza cravatta con la solita aria sicura di sé, Matteo Renzi arriva a Napoli e lancia la sfida per le prossime comunali. A fargli da ‘scorta’ mentre si fa largo all’hotel Mediterraneo ci pensa il presidente di Italia Viva, Ettore Rosato. La sala è piena e il morale alle stelle.

Il leader di Italia Viva si fa forte del risultato elettorale, ma ha le regionali già alle spalle. Ora guarda a Palazzo San Giacomo. Nella città che il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris proclamava un tempo derenzizzata, quel 6,8% conseguito in città ha un sapore speciale. Godurioso quanto la pizza che offrirà stasera. “La scommessa in Campania è vinta , quindi pago io la pizza: questa era la scommessa con gli amici campani” dice rivolto con un sorrisone sornione ai fedelissimi in sala.

“Nel 2021 l’obiettivo in Campania è superare il Movimento 5 Stelle dopo aver superato quest’anno la Lega” dice snocciolando quei numeri che piazzano Iv con il 7,31% quarto partito della regione e terzo della coalizione di centrosinistra. Uno dei migliori risultati elettorali nazionali della formazione politica. Circa 170mila voti. Nel capoluogo campano 80mila i consensi. “Siamo il secondo partito in città” incita con foga i suoi

“E’ soltanto l’inizio ci attendono le amministrative a Napoli, ma anche a Caserta e Salerno” aggiunge sottolineando il risultato del suo delfino, Ciro Buonajuto riconfermato sindaco di Ercolano con l’80%, il più votato in assoluto alle amministrative. Ma anche complimentandosi con Mario Casillo, il capogruppo regionale Pd che è stato rieletto con oltre 41mila preferenze. 

“De Luca può contare su di noi” ribadisce annunciando prossimi ingressi in Campania in Italia Viva. Secondo i rumors ci sarebbe anche Sandra Lonardo, moglie di Clemente Mastella.