Ricostruzione Ischia, la promessa del M5S: “Il Governo manterrà gli impegni”

Tempo di lettura: 3 minuti

Ischia (Na) – “Esprimiamo fiducia e stima all’operato del nostro Commissario di Governo, ora Commissario unico, sia per l’emergenza che la ricostruzione, il Prefetto Carlo Schilardi, che sta procedendo benissimo nelle funzioni e compiti, riconosciutigli all’atto della nomina. Su di lui, negli ultimi giorni, si leggono da parte di alcune testate, attacchi gratuiti al solo fine di gettare ombre sulla gestione commissariale, che procede invece efficacemente, per garantire in tempi brevi, la ricostruzione post sisma ed assistere le popolazioni locali nelle proprie necessità” lo dichiarano in una nota congiunta, al termine di un incontro con il Commissario Schilardi, i due esponenti del MoVimento 5 Stelle, il Portavoce alla Camera Andrea Caso della Commissione Antimafia ed il consigliere regionale Tommaso Malerba della Commissione Urbanistica, che aggiunge: “Su Ischia saranno mantenuti tutti gli impegni assunti dal Governo, la ricostruzione avverrà  nel rispetto del decreto-legge del 28 settembre 2018 n.109, delle leggi vigenti, in materia urbanistica e di vincoli ambientali, con l’obiettivo di ridare dignità e casa a tutte le persone danneggiate dall’evento sismico del 21 agosto 2017”.

“C’è un’ordinanza, – spiega Caso – pubblicata sul sito http://www.commissarioricostruzioneischia.it/, che fa assoluta chiarezza sulle procedure intraprese dal Prefetto Schilardi, che abbiamo visto motivato e deciso nel portare avanti la ricostruzione delle aree interessate dal sisma”.

“Nulla sarà tralasciato in termini di cose e di persone – continuano Caso e Malerba del M5S – Invitiamo i media a visionare questa ordinanza, semplice e chiara, in cui si parla di ricostruzione privata, dalla sospensione dei termini per la notifica delle cartelle di pagamento agli interventi sui dissesti idrogeologici, ma pure degli interventi volti alla ripresa economica. Ci sarà un primo stanziamento, in concorso con Invitalia, per complessivi 5.000.000,00 così ripartiti: Barano d’Ischia 500.000,00, pari al 10% delle risorse stanziate, Ischia, 1.750.000,00 pari al 35% delle risorse stanziate, Serrara Fontana 250.000,00 pari al 5% delle risorse stanziate, Casamicciola Terme 750.000,00 pari al 15% delle risorse stanziate, Lacco Ameno 500.000,00 pari al 10% delle risorse stanziate, ed un secondo provvedimento per lo stanziamento di ulteriori 10.000.000,00 sarà emanato a sostegno delle altre imprese danneggiate dal sisma, a qualunque settore di attività esse appartengano”.

“Le Cassandre che presagivano, con la fine dell’emergenza, l’abbandono dell’Isola da parte del Governo, sono smentite, la ricostruzione prosegue ma, con un solo Commissario ricoprente ora un doppio ruolo, la ricostruzione degli immobili e l’assistenza alle persone, e, che continuerà ad assicurare il mantenimento degli sfollati nelle strutture ricettive ed il trasporto scolastico, proprio come prima della fine dell’emergenza. Tutti gli obiettivi saranno raggiunti con l’impegno nostro e del Commissario Schilardi” concludono i due Portavoce pentastellati Caso e Malerba.