Tempo di lettura: 2 minuti

Un piano straordinario di raccolta dei rifiuti abbandonati nella notte di Capodanno. La Buttol, con l’ausilio di automezzi e personale aggiuntivi, ha messo in campo un’azione di azzeramento nei comuni di Torre del Greco, Ercolano e San Giorgio a Cremano

Si tratta di cumuli generati da veri e propri versamenti abusivi avvenuti nella notte di San Silvestro, un deposito incontrollato di spazzatura fuori orario e in difformità ai vigenti calendari di conferimento delle rispettive città interessate dall’operazione reset messa in piedi dalla Buttol.

A tali difficoltà si è aggiunto il blocco dei conferimenti dei rifiuti indifferenziati nei rispettivi Stir, dove si registrano code chilometriche con centinaia di automezzi incolonnati e ancora in attesa di conferire i rifiuti. Solo grazie all’ausilio di automezzi aggiuntivi è stato possibile prelevare tutta la spazzatura dai territori interessati da tale attività di bonifica, proprio per garantire decoro e pulizia durante il week end dell’Epifania. 

Infine, occorre precisare che i disagi registrati a cavallo tra la notte di San Silvestro nella città di San Giorgio a Cremano sono dovuti ad assenze di massa del personale impiegato, a cui l’Azienda ha sopperito con personale aggiuntivo per garantire la raccolta di tutti i rifiuti. Nelle città di Ercolano e Torre del Greco i cumuli registrati riguardo esclusivamente un deposito incontrollato di rifiuti di qualsiasi genere durante le festività del 31 dicembre 2019 e del 1 gennaio 2020.