Tempo di lettura: 2 minuti
Napoli – Trasmissioni dati sempre più rapide, Tim investe su Napoli accendendo la tecnologia 5G e rendendo disponibili i primi servizi commerciali destinati a famiglie e aziende. Nel capoluogo campano sono già coperte le prime zone, dove è possibile usufruire del nuovo servizio. Si tratta della Stazione marittima (ex Villaggio Olimpico), della Stazione centrale di piazza Garibaldi, ma anche di via Toledo, piazza Plebiscito, Villa Comunale, via Vespucci, Apple Academy, e nel Centro Direzionale la sede Tim.
 
La copertura 5G, stando a quanto riferito dal colosso delle telecomunicazioni, sarà progressivamente estesa nel corso dei prossimi mesi con l’obiettivo di raggiungere almeno il 50 per cento della popolazione entro la fine dell’anno portando Napoli, assieme a Roma e Torino, tra le prime città italiane in cui Tim ha lanciato il 5G 
 
«È importante il lancio del servizio 5G a Napoli, dove abbiamo già coperto zone importanti e abbiamo l’obiettivo di raggiungere il 50 per cento entro la fine del 2019 – dice Antonio Cirillo, responsabile Marketing & Digital Factory Business, a margine della presentazione del  5G  di Tim, presso la Tim Academy, al Centro direzionale –  Napoli , con Torino e Roma, è una delle prime tre metropoli dove è stato lanciato il 5G. Segno importante della volontà di investimento di Tim sul Sud e a Napoli in particolare, come dimostra anche il Tim Wcap di San Giovanni a Teduccio, inaugurato lo scorso aprile, il centro innovazione che vede assieme Tim, Federico II e start up del territorio. C’è continuità nell’attività di ricerca e lancio del servizio commerciale. In Italia – conclude Cirillosiamo l’azienda che investe di più nella modernizzazione del Paese, di cui realizziamo la spina digitale. Ben il 99 per cento del territorio è coperto dal 4G e l’80 per cento delle unità immobiliari sono raggiunte dalla fibra».