M5S, Saiello: “Whirlpool, tutti con Di Maio tranne De Luca”

Il consigliere regionale: “Fa campagna elettorale sulla pelle dei lavoratori mentre il suo assessore e il Pd elogiano l’operato del ministro”

Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – “La seduta di ieri della Commissione Attività Produttive sul caso Whirlpool è stata l’occasione per fare fronte unico nella lotta per impedire la chiusura del sito di Napoli e salvaguardare 420 posti di lavoro. Gruppi regionali divisi su molti temi, si sono ritrovati uniti sotto un’unica bandiera. Quella della tutela dei lavoratori e della Campania. Lavorare per il bene comune non è certo nelle corde del governatore De Luca, che trova il coraggio di fare sciacallaggio anche al cospetto del dramma che vivono in questi giorni centinaia di lavoratori. Che senso ha attaccare il ministro Di Maio, che si sta battendo come un leone nel pretendere il rispetto degli accordi di ottobre e che con i suoi uffici sta studiando in queste ore ogni misura possibile per salvare il sito di Napoli?”. Così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello.

Parole di apprezzamento all’operato del ministro Di Maio – ricorda Saiellosono state espresse pubblicamente nella seduta di ieri dall’assessore Palmeri, dal presidente della Commissione Marrazzo, dall’intera maggioranza Pd e dalle altre forze di opposizione. Da tutti costoro ci aspettiamo ora una presa di distanza dalle parole del governatore. Creare divisioni in un momento come questo non giova a nessuno. Ma a De Luca tutto questo non conta. Il suo unico interesse è probabilmente il fallimento delle trattative con Whirlpool per poter dare la colpa al nostro Governo. Il nostro sono i cittadini della Campania. Per questo continueremo a lottare per Whirlpool e per i lavoratori di tutta la Campania e non consentiremo a nessuno, a partire dallo stesso De Luca, di fare campagna elettorale sulla pelle della nostra gente”.