- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Momento toccante al teatro San Carlo di Napoli dopo un lungo applauso dei Capi di Stato di ItaliaSpagna e Portogallo per la piccola Noemi, la bimba di 4 anni gravemente ferita dopo essere stata colpita da un proiettile venerdì scorso in piazza Nazionale a Napoli nel corso di un agguato. Sergio Mattarella, il re Felipe VI di Spagna e Rebelo de Sousa hanno accolto dal palco reale l’appello lanciato dal giornalista Riccardo Luna, moderatore del simposio Cotec, unendosi al pubblico nell’augurio di una pronta guarigione della bambina. In tanti in platea si sono alzati in piedi per applaudire e sostenere da lontano la piccola vittima innocente di un agguato criminale.  In molti in platea si sono alzati in piedi, mentre dal Palco Reale si sono uniti all’applauso i tre Capi di Stato. Quest’ultimi sono stati accolti al loro arrivo nel palco reale del San Carlo dall’orchestra Sanitansemble, composta da ragazzi del Rione Sanità, e dal Coro delle Voci bianche del teatro Massimo napoletano hanno eseguito l’Inno alla Gioia di Beethoven, inno dell’Unione Europea. Intanto le condizioni di Noemi, nell’ultimo bollettino diramato questa mattina dal Santobono, restano stabili nella criticità con un polmone compromesso dal proiettile

foto tratta dall’Ansa

Ciro Cuozzo