Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Da oggi le scale di via Pontecorvo sono intitolate al Fabrizia Ramondino, scrittrice ed esponente della cultura napoletana del Novecento. ”E’ stata una giornata importante, di forte emozione – ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistrisè un riconoscimento sentito e dovuto a una grande interprete di Napoli sempre impegnata per i più fragili e deboli sia in Italia che all’estero. E’ stata una donna di Napoli perchè ha sempre lottato contro le ingiustizie”.

Alla cerimonia presente anche la figlia, Lidia, che ha voluto esprimere la sua gratitudine all’amministrazione comunale: ”Ha reso possibile tutto questo e in questo quartiere a cui sono molto legata”. Le scale si trovano infatti nelle vicinanze della mensa per dei bambini proletari che proprio Ramondino contribuì a fondare. L’intitolazione delle scale a Ramondino, che è stata anche anche sceneggiatrice per Mario Martone nel film ‘Morte di un matematico napoletano’ dedicato al professore Caccioppoli, è stata promossa dall’assessorato comunale alle Pari opportunità e condivisa dalla commissione Toponomastica. ”Ramondino è stata una donna in grado di partecipare in maniera attiva agli eventi del suo tempo lasciando una traccia indelebile del suo operato – ha sottolineato l’assessore alle Pari opportunità, Francesca Menna – come l’apporto importante che ha offerto alla questione del popolo Sahrawai e non ultimo la costituzione della mensa dei bambini proletari”.