Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – “Oggi è una giornata difficile non solo per la paura e per il ferimento di alcune persone, ma anche per quello che sarà il futuro del trasporto su ferro della nostra città”. Queste le parole del sindaco di Napoli Luigi de Magistris dopo l’incidente avvenuto questa mattina, intono alle 7, tra due treni della linea 1 della metropolitana, gestita dall’Anm, nei pressi della stazione di Piscinola. Il bilancio è di quattro feriti, tra cui il macchinista del convoglio, curate in ospedale e oltre una decina di persone assistite dal personale del 118 sul luogo dell’incidente. “le prime notizie erano molto più allarmistiche – spiega de Magistris e ci siamo davvero preoccupati molto per la possibilità di feriti gravi o di morti. Dopo circa 20 minuti ho ricevuto notizie più confortanti, nessun ferito particolarmente grave. A loro va la mia solidarietà”.

Sulle cause dell’incidente il sindaco non si sbilancia: “Non ho elementi per confermare o meno se si tratti di un errore umano, dobbiamo aspettare per capire cosa è successo. E’ la magistratura che sta facendo gli accertamenti sul posto, non può essere il sindaco a fare valutazioni al posto dei tecnici. Ci sono delle ipotesi – conclude – ma non me la sento di dirle, non lo trovo corretto”.