Schianto mortale: ragazza positiva all’alcoltest. Oggi l’ultimo saluto a Luca

Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – E’ risultata positiva all’alcoltest la ragazza di 26 anni, originaria di Pianura, e coinvolta nell’incidente di via Diocleziano dove nella notte tra sabato e domenica è deceduto il 21enne Luca Neglia. Si aggrava la posizione della giovane che si trovava a bordo della sua auto, una Daihatsu Telios, scontratasi frontalmente con lo scooter sul quale viaggiavano la vittima e la fidanzata, Sonia, di 20 anni.

Gli esami hanno evidenziato un tasso alcolemico pari al doppio rispetto al limite consentito. Nei giorni scorsi la 26enne, che stando alla ricostruzione della polizia municipale ha provato a evitare l’impatto con l’Honda Sh 150 sterzando a destra e impattando contro un’auto parcheggiata, è stata denunciata per omicidio stradale e lesioni.

Intanto si sono celebrati oggi, mercoledì 22 maggio, alle ore 15 i funerali di Luca Neglia. In tantissimi si sono ritrovati nella chiesa SS Desolata di Bagnoli per dare l’ultimo saluto al giovane papà (ha un figlio di circa un anno). Si continua a pregare per la compagna, Sonia, ricoverata in condizioni “estremamente gravi” all’ospedale Carderelli di Napoli. I medici le hanno dovuto asportare la milza e un rene e nei prossimi giorni verrà nuovamente operata nell’Unità Operativa Complessa di Ortopedia per ricomporre la frattura al bacino e alle gambe, oltre quella alla mascella. 

Stando alla ricostruzione della sezione Infortunistica della polizia municipale, diretta dal capitano Antonio Muriano, l’incidente sarebbe avvenuto a causa della velocità sostenuta dello scooter che, dopo il sorpasso di un’auto, si è scontrato frontalmente con la vettura guidata dalle 26enne di Pianura. Sul luogo del sinistro i caschi bianchi hanno ritrovato un solo casco, per giunta allacciato, il che lascia presupporre che la coppia viaggiasse senza casco. Neanche le immagini delle telecamere di videosorveglianza riescono a chiarire i dubbi. Il buio, la lontananza e la scarsa qualità dei frame non hanno ancora consentito alla Municipale di sciogliere le riserve.