Tempo di lettura: 1 minuto

Napoli – Per l’incidente di ieri sulla linea ferroviaria di Napoli della linea 1 della metropolitana, per la quale sono rimaste ferite sedici persone, la procura ipotizza i reati di disastro ferroviario, lesioni e violazione delle norme in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro. Il fascicolo è diretto dal pm Michele Caroppoli, della sesta sezione della Procura coordinata dal procuratore aggiunto Simona Di Monte. Stamattina tecnici del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha eseguito un sopralluogo sul luogo dell’incidente. Le indagini della Procura, che ha già nominato i periti, si estenderà a tutta la linea di metropolitana. Sono in programma già dalla prossima settimana i primi interrogatori: sia dei vertici dell’azienda napoletana di mobilità, sia dei macchinisti. Sono ancora sotto sequestro le matrici e i vagoni coinvolti nello sconto.