Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Il ragazzo che alcuni giorni fa si era arrampicato sul balcone di una abitazione privata per recuperare un pallone, ha chiesto scusa per essere salito sul balcone ma comunque crede di aver ragione nel recuperare il pallone.

Queste le parole del ragazzo: “Ci tengo a dire che dal video si capisce molto poco. Ho avuto un battibecco da sotto al palazzo perché ho chiesto che mi fosse tirato indietro il pallone. Ammetto che ho sbagliato a salire, ma dal momento in cui mi sento invaso fisicamente io rispondo, ma non ho mai minacciato. Mi dispiace di aver fatto fare brutta figura a Napoli. Questa è la mia terra. Ho scelto di giocare a pallone invece di darmi alla droga o altro. Vorrei che ora, sapendo la versione dei fatti, penso di aver ragione”.

Queste invece le parole del Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli che per primo aveva postato il video sui social: “Poco fa ho incontrato il ragazzo protagonista della vicenda che si è scusato e ha spiegato che non è un ladro e ha sbagliato. Il post è l’audio che segue è di stamattina cioè prima che mi contattasse. Alla Radiazza abbiamo nuovamente parlato della vicenda del ragazzo arrampicatosi su un balcone per recuperare un pallone creando momenti di paura e minacciando gli abitanti dell’abitazione. Al protagonista dell’episodio gli abbiamo dato la possibilità di chiarirsi e di chiedere scusa, invece ha preferito peggiorare la situazione cercando la celebrità sui social vantandosi del suo gesto”.