Tempo di lettura: 6 minuti

Napoli – Tra le molte proposte nate nell’ambito del Maggio dei Monumenti spicca una manifestazione che unisce l’arte poetica e la volontà di portare l’attenzione su una zona della città da tempo lasciata al degrado: Piazza Mercato. L’iniziativa “SegninVersi: attacco d’arte poetico”, patrocinata dal Comune di Napoli, è un proposta che nasce dalla collaborazione dell’Associazione culturale no profit Poesie metropolitane e il Consorzio “Antiche Botteghe Tessili”, con le Associazioni: Retake Napoli, Sii Turista della tua città, NAcosa (un progetto di arte contemporanea), ArteRunning, Fondali Campania e Napoli2035.

Alla base dell’iniziativa c’è la spinta a voler cambiare lo stato di cose in cui attualmente versa una delle più antiche piazze di Napoli. Quasi caduta nel dimenticatoio, lontana dai circuiti commerciali, la zona è tristemente lasciata all’incuria. Occorre ricordare che un tempo questa piazza fu teatro di eventi straordinari. Già nel 1270 Carlo I d’Angiò, la trasformò in sede mercatale, in quegli anni e fino al 1800 vi si svolgevano le esecuzioni capitali, la prima e più celebre esecuzione fu quella di Corradino di Svevia. In questa piazza ebbe inizio la rivoluzione di Masaniello, la cui memoria è conservata impressa in un’epigrafe, sulla casa in cui nacque e dimorò. Con i bombardamenti durante la seconda guerra mondiale la piazza fu danneggiata gravemente. Nel corso degli anni la situazione peggiorò ulteriormente con la creazione nel 1958 del  cosiddetto palazzo Ottieri, il quale creò una barriera visiva che la separava dalla vicina piazza del Carmine. A quel punto molti commercianti decisero di spostarsi al di fuori della città aumentando il declino cominciato nel dopoguerra. Così, isolata rispetto alle principali strade della zona, la piazza si è via via trasformata in un enorme parcheggio e contemporaneamente i suoi monumenti sono stati rovinati da atti vandalici. Ma qualcuno ha sentito il bisogno di reagire, così nel 2006 viene costituito il consorzio “Antiche Botteghe Tessili” con lo scopo di organizzare la partecipazione degli operatori economici alle iniziative di riqualificazione e valorizzazione dell’area di piazza Mercato a Napoli.

Diventa necessario dunque far sentire la propria voce, riportare l’attenzione su un sito importante di Napoli, donare a questo luogo la vivacità culturale ed artistica che un tempo animava le sue vie.

Ci ha pensato quindi, una bellissima manifestazione che ha lo scopo di riportare colori e anima in una delle Piazze più antiche di Napoli che da tempo versa in una situazione di degrado, a causa dei lavori Unesco che bloccano flussi turistici e spingono molte attività commerciali a chiudere.
Un collettivo associativo, riporterà in Piazza- il 26 maggio- felicità e bellezza attraverso un intervento poetico, artistico, teatrale, musicale e urbanistico. Il progetto si ispira al “Diritto alla Felicità” (tema del maggio dei monumenti 2019)
Il programma della manifestazione

Dalle ore 10:00
Poesie Metropolitane e NaCosa saranno presenti in piazza con poesia inedita e arte: venti artisti emergenti, dipingeranno componimenti poetici inediti, selezionati da un contest poetico (lanciato sulla pagina Facebook di Poesie Metropolitane), su venti saracinesche di Piazza Mercato.
Poesie e disegni raccontano il tema del Diritto alla Felicità.
Contestualmente all’attacco d’arte poetico, alcuni musicisti di strada animeranno la piazza con note musicali delicate come il trombettista argentino Francesco Delorenzini.
Gli artisti presenti sono: Valentina Guerra, Antonio Conte, Flavia Flab, Maria Rosaria Mottola, Veronica Rastelli, Manuela Belfiore, Daniela Valentino, Agostino Saviano, Pietro Mingione, Antonio Foglia, Grazia Famiglietti, Maurizio Di Martino, Bruna Troise, Carla Merone, Lucia Schiettino, Clelia Leboeuf, Gennaro Patrone, Simona Giglio, Luisa Corcione e Antonio Lubrano Lavadera.
11:30 Reading di poesia inedita organizzato da Poesie Metropolitane: vieni in Piazza e leggi una tua poesia, il reading è aperto a tutti piccoli e adulti.

Dalle ore 10:00 alle ore 14:00
Laboratorio didattico “Il Tappeto di sale e Mosaico di Plastica” proposto dall’associazione Fondali Campania ha lo scopo di stimolare i più piccoli ad un approccio più consapevole della risorsa mare attraverso il gioco.
Laboratorio creativo di Napoli 2035: un laboratorio per bambini e per adulti che consiste nella decorazione di una Scorz’, il rifugio portatile temporaneo, che verrà donato in seguito all’evento e la realizzazione di una bacheca di cartone con post-it che serviranno alla scrittura di una graphic novel.

Alle ore 16:30 Retake Napoli insieme ai volontari dell’associazione effettuerà un’azione di riqualifica urbana e darà vita ad un piccolo laboratorio creativo grazie al quale si mostreranno, esempi di arredo urbano temporaneo. Delle fioriere realizzate con i pallet e decorate dai bambini durante l’evento

Alle ore 18:00- L’Associazione Sii Turista della tua città darà il via ad una live performance teatrale insieme all’attore e regista Luigi Laperuta. Un evento teatrale estratto da “Le Vie di Masaniello” scritto dall’autrice Barbara Risi che si propone di riportare in piazza, le vicende della battaglia di Masaniello. In scena, ci saranno la viceregina Masaniello e Bernardina, la moglie di Masaniello e si racconterà anche del possibile avvelenamento fatto ai danni di Masaniello con la roserpina che ha la caratteristica di indurre le vittime al delirio e alla follia. La live performance sarà accompagnata da una musica che scandirà l’interpretazione di alcune scene della storia del rivoluzionario Napoletano. Attrici insieme a Luigi Laperuta saranno Giulia Correra e Diana Pamela Petrone.

Alle ore 19:30 arriverà in Piazza l’associazione ArteRunning che per l’evento ha organizzato una corsa per Piazza Mercato. Un gruppo di runners ed uno di camminatori a passo veloce arriverà in piazza. I runners partiranno dal lungo mare di Mergellina, Largo Sermoneta ore 18:00. I camminatori, invece, dal Castel dell’Ovo, sempre alle ore 18:00.

Alle ore 19:40 il Flash mob realizzato in collaborazione con GrandeNapoli dedicato alla felicità sponsorizzato da Big Party

Alle ore 20:00 presso EspoBar si esibiranno i Galera De Rua, un progetto musicale nato a Napoli, nella sempre più vivida realtà musicale filo-brasiliana.! Impegnati nel sociale da sempre hanno scelto di sposare il progetto SegninVersi e porteranno in piazza felicità.

Per la realizzazione dell’evento è stata lanciata una campagna di crowdfunding sulla piattaforma digitale produzionidalbasso).
I fondi raccolti, saranno utilizzati per l’acquisto della vernice, pennelli, secchi, acqua, materiale per la realizzazione delle fioriere e tutto l’occorrente per la manifestazione.

Emanuela Zincone