Tempo di lettura: 3 minuti

Torre Annunziata (Na) – Il Savoia scende in campo contro i calabresi della Cittanovese, a caccia del riscatto dopo la sconfitta subita all’andata.

Parlato schiera Prudente tra i pali e la consueta difesa costituita da Dionisi, Guastamacchia e Poziello. Linea di centrocampo con Rondinella ed Oyewale sulle fasce, Tascone e Gatto centralmente. Osuji balla tra la mediana e la trequarti, appoggiando Scalzone e Diakitè. I calabresi di Mister Ferraro rispondono con: Pellegrino, Lavilla, Costa, Sessa, Neri, Cianci, Giaimo, Gioia, Kacorri, Tripicchio e Paviglianiti.

Partenza sprint del Savoia: minuto 1, Gatto calcia una punizione dando una parabola arcuata alla sfera ma Pellegrino si rende protagonista di una bella parata. La Cittanovese risponde con un tiro da fuori, ribattuto da Poziello quando il cronometro segna 3 minuti. All’undicesimo, cross di Oyewale dalla sinistra: la palla arriva dalle parti di Scalzone sul secondo palo ma il numero 58 non è reattivo nel battere a rete. Passano 5 minuti ed il Savoia si prende gli applausi del Giraud, con un’azione elaborata a liberare Gatto al tiro: la conclusione del centrocampista si stampa sul palo esterno della porta dei calabresi. Gli animi si accendono ed il primo a farne le spese è Gatto, ammonito dal direttore di gara.

La Cittanovese tenta l’uscita palla rasoterra, Dionisi è bravissimo a chiudere la diagonale e ad allontanare il pericolo al 22’ del primo tempo. Passano appena 120 secondi ed il Savoia fa urlare al gol i suoi tifosi: Diakitè attacca la palla, di testa, in terzo tempo ma Pellegrino compie una gran parata e devia in angolo. Osuji spezza il raddoppio e si invola verso l’area di rigore, Gioia lo stende e viene ammonito da Ancora. Al 35’ la Cittanovese si proietta in avanti: Lavilla crossa all’indirizzo di Kacorri, il colpo di testa del numero 9 finisce fuori. Dopo 1 minuto di recupero, il direttore di gara mette fine alle contese.

Il secondo tempo si apre con una grande chance per gli oplontini: Gatto disegna un grande assist per Diakitè che, a tu per tu con Pellegrino, calcia debolmente. Sull’azione seguente cartellino giallo anche per Poziello. Mister Parlato ricorre alla doppia sostituzione, dopo 7 minuti dall’inizio del secondo tempo: Chironi e Cerone per Osuji e Diakitè. Al minuto 11 Scalzone trova la rete che sblocca il match: il bomber oplontino si porta la palla sul piede forte e disegna un tiro a giro imparabile che vale l’1-0! Il numero 58 viene, poi, ammonito dal direttore di gara. Passano 8 minuti ed il Savoia raddoppia: azione deliziosa condotta da Chironi e Scalzone, palla per l’accorrente Rondinella che, con un tiro rasoterra, firma il 2-0! Il numero 27 si becca il giallo per aver esultato senza maglia.

Al minuto 24 arriva il tris: Cerone tocca dietro per Chironi, piatto dell’argentino ed è delirio al Giraud! Alla mezz’ora c’è spazio anche per Bozzaotre, che sostituisce Oyewale. Il Savoia gestisce palla in maniera tranquilla, regalando belle trame di gioco. Al 34’ Luciani in, Gatto out. Il leit-motiv del finale di match è il possesso palla oplontino, inframmezzato dal cambio Orlando-Scalzone. Dopo 5 minuti di recupero, Ancora fischia tre volte: il Savoia riscatta la sconfitta dell’andata e conquista altri 3 punti importantissimi per il proprio cammino. Dal Giraud è tutto.