Tempo di lettura: 3 minuti

Ercolano (Na) – Il sindaco di Ercolano promette 1000 euro in cambio di voti. È questa la fake news che vede come protagonista Ciro Buonajuto nel pieno della campagna elettorale. Su Facebook, infatti, è nato un profilo fasullo che utilizza l’immagine del sindaco per diffamarlo.

Inizialmente Buonajuto non ha dato importanza ai messaggi e ai commenti che circolavano sui social ma la situazione è degenerata quando il suo cellulare non smetteva più di squillare. “È vero che offrirà 1000 euro se voterò per lei?”, è stata questa la domanda più frequente e se in un primo momento il sindaco pensava di essere il protagonista di uno scherzo, poco dopo si è accorto della verità.

Qualcuno ha rubato l’identità di Ciro Buonajuto, si è spacciato per lui e ha cercato di minare la sua immagine pubblica provando, conseguentemente, a boicottare la sua candidatura. In un clima elettorale diverso da quello degli anni scorsi dove, a causa dell’emergenza sanitaria, sono stati limitati gli eventi pubblici ed è stato limitato il contatto con i cittadini, Buonajuto è stato ulteriormente messo alla prova.

Far circolare messaggi e commenti con la mia faccia che offre soldi è una cosa che non mi era mai capitata. Quando mi ha telefonato la prima persona per chiedermi se l’offerta era vera, l’ho presa a ridere. Pensavo che fosse uno scherzo. Alla seconda telefonata, sono andato in allarme ma non capivo. E nel giro di neanche cinque minuti mi sono arrivati decine di messaggi e telefonate che mi chiedevano se davvero stavo offrendo soldi. A uno di questi ho chiesto di inviarmi lo screenshot della presunta offerta ed ho immediatamente denunciato tutto ai Carabinieri e alla piattaforma Facebook”, racconta il sindaco di Ercolano.

A questa calunnia se ne aggiunge un’altra. Ciro Buonajuto è stato accusato di essere un satanista e di essere membro di un gruppo Facebook che inneggia satana. “Ho denunciato anche questo: prendere le cose alla leggera è una cosa, correre il rischio di trovarsi davanti a un folle che mette in pericolo me e la mia famiglia ne è un’altra”.

Ad una settimana dalla fine della campagna elettorale, Ciro Buonajuto è scosso ma si dice sereno e fiducioso. A lui va tutto la vicinanza di Fernando Farroni, vicesindaco di Portici e candidato al consiglio regionale nella lista di Italia Viva, a supporto del governatore Vincenzo De Luca: “Quanto accaduto mi lascia perplesso e indignato. La campagna elettorale dovrebbe essere un momento di confronto, di idee e di lavoro per la comunità. Esprimo la mia piena solidarietà al sindaco e gli rinnovo l’invito a non fermarsi mai. Purtroppo, episodi del genere in campagna elettorale fanno male, ma bisogna andare avanti”.