Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Ancora Largo San Giovanni Maggiore nel mirino dei controlli dei carabinieri del Comando Provinciale di Napoli.  Luogo in cui la movida vede assiepati centinaia di giovani, la piazza – questa notte – è stata teatro di un altro arresto per spaccio, eseguito dai carabinieri del Nucleo Operativo Centro.

Come già accaduto il 21 giugno scorso, i militari erano confusi nella folla: in borghese nessuno ha sospettato della loro presenza. Quando hanno individuato il pusher di turno, che al suo “cliente” ha chiesto “quante palline ti servono?”, i militari sono intervenuti facendo scattare le manette.

A finire nei guai Gennaro Masiello, 29enne del quartiere Montecalvario, già noto alle forze dell’ordine. Nelle sue tasche ben 8 involucri di cellophane termosaldati contenenti cocaina.

Arrestato per spaccio di stupefacente, Masiello è stato giudicato nelle aule del tribunale di Napoli: per lui 9 mesi di reclusione con il beneficio della sospensione condizionale della pena. Per l’acquirente una segnalazione alla Prefettura quale assuntore di droga.

I controlli dei carabinieri, intanto, continueranno senza sosta.