Tempo di lettura: < 1 minuto

Vico Equense (Na) – Continuano le polemiche a Vico Equense, in costiera sorrentina, dopo la decisione del sindaco Andrea Buonocore di vietare l’accesso nelle spiagge libere ai cittadini non residenti nel piccolo comune del Napoletano.

Una questione che nelle ultime ore è arrivata nelle aule di tribunale dopo che l’Associazione Verdi Ambiente e Società, ha presentato ricorso al Tar. Una richiesta, quella dell’associazione ambientalista, che però è stata respinta dai giudici.

Al momento, infatti, per i non residenti l’iter per raggiungere le località marine di Vico resta esclusivamente quello di prenotare un posto negli stabilimenti privati.
Franco Cuomo, responsabile VAS del Circolo Territoriale di Vico Equense, ha lanciato numerosi appelli affinché si vada a fondo sulla questione, chiedendo anche l’intervento del prefetto di Napoli Marco Valentini.

Negare l’accesso libero al mare e alle spiagge – spiega oggi il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli – è una violazione dei diritti del cittadino. Bisogna trovare delle soluzioni per far combaciare la fruibilità delle spiagge libere alle norme di sicurezza”.