Tempo di lettura: 2 minuti

Limitare, e se possibile scongiurare, le azioni di vandalismo sulla Circumvesuviana. E’ questo lo scopo dell’iniziativa che prevede l’affiancamento di guardie giurate ai controllori nel periodo estivo. Da ieri fino al 10 settembre, sulla tratta che collega Napoli a Sorrento, sarà intensificata l’azione di controllo con la presenza di forze militari sui treni nella fascia oraria che va dalle 16 alle 21. Non una decisione casuale, ma dettata da precedenti poco confortanti verificatisi negli anni scorsi, quando nel periodo estivo i vagoni erano presi d’assalto dai teppisti. A spiegare la situazione è il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio: “Nel fine settimana i treni che collegano la costiera sorrentina a Napoli ospitano centinaia di giovani. Maleducazione e abuso di sostanze, dall’alcol agli spinelli, hanno spesso creato una miscela pericolosa per l’incolumità degli altri passeggeri e delle stesse carrozze. Spero che la presenza delle guardie giurate possa limitare questo tipo di situazioni, se non annullarle del tutto”. L’azienda di trasporti coprirà i costi attingendo a piene mani dai fondi per la sicurezza che ammontano a circa un milione di euro, ma De Gregorio teme che lo sforzo non possa bastare. E’ per questa ragione che ha chiesto aiuto ai comuni del territorio attraverso una lettera: “Non cerchiamo investimenti ingenti ma il supporto in un’azione di contrasto divenuta ormai inevitabile”