Tempo di lettura: < 1 minuto

Torre Annunziata (Na) – Le bombe della camorra tornano a infiammare le notti dell’hinterland napoletano. Un ordigno artigianale è stato fatto esplodere in via Cuperella, a Torre Annunziata, poco prima delle tre. A finire nel mirino degli uomini del “sistema” è stato un negozio di ortofrutta.

L’esplosione è stata molto violenta, tanto da essere sentita distintamente in tutto il quartiere. Lo scoppio ha causato danni consistenti alla saracinesca dell’attività commerciale. Il titolare, ascoltato dalla polizia nell’immediatezza dei fatti, ha sostenuto di non aver mai ricevuto minacce o richieste estorsive.

Resta il fatto che la situazione nella città oplontina sembra ormai fuori controllo. Da sabato notte, questa è infatti la quinta bomba piazzata contro le attività commerciali. In almeno una circostanza era inoltre finito sotto tiro il parente di un giovane rampollo della camorra di Torre del Greco.