Tempo di lettura: < 1 minuto

Avevano appena sottratto lo stereo da un’auto già rubata da altri “colleghi” lo scorso aprile i due ladri sorpresi ieri sera a Napoli dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli: con l’accusa di furto aggravato in concorso sono finiti in manette Antonio Musella e Fulvio Castaldo, di 51 e 46 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

I due sono stati sorpresi nella tarda serata di ieri in via del Cassano, nel quartiere napoletano di Secondigliano, subito dopo aver rubato da un’auto parcheggiata il frontalino dello stereo. I militari hanno poi scoperto che l’auto appena razziata era stata rubata lo scorso 26 aprile scorso nel comune di Arzano (Na) e mai ritrovata prima di ieri. L’auto è stata sequestrata e affidata ad un deposito giudiziario mentre i due arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.