Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Si è atteso tanto il momento in cui sarebbe stato nuovamente possibile poter uscire per passeggiare in strada, rivedere qualche amico e magari bere un drink la sera. Ora che tutte queste attività sono consentite (seppure con l’obbligo della mascherina e della distanza), il sistema dei servizi di trasporto napoletani non tutela i cittadini.

Difatti, le ultime partenze delle tre funicolari, Centrale, Chiaia e Montesanto vengono effettuate alle 20:00 mentre per la linea 1 della metropolitana l’ultima partenza avviene alle 20:30

A lamentarsene è Gennaro Capodanno presidente del Comitato Valori collinari e del trasporto pubblico che sostiene: “La chiusura anticipata del trasporto su ferro a Napoli incide negativamente non solo sulla qualità della vita, costringendo molte persone a fare a meno di un servizio essenziale nelle ore serali ma ha anche evidenti ricadute negative su tantissime attività commerciali e imprenditoriali, già in difficoltà in questa periodo, con possibili conseguenze anche sul piano occupazionale”.

La richiesta, dunque, è quella di prolungare gli orari di funzionamento delle funicolari e della metropolitana.