Tempo di lettura: 2 minuti

San Gennaro Vesuviano (Na) – Restano gravi le condizioni di Pasqualina Boccia, 34 anni, e Giacomo Muoio, 32, marito e moglie coinvolti nel drammatico incidente, avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì scorso a San Giuseppe Vesuviano, che ha provocato la morte della 27enne Natalia Boccia e del ferimento di altre cinque persone. 

Stabili invece le condizioni della neonata, figlia della coppia di coniugi, fatta nascere prematuramente (era al settimo mese di gravidanza la donna) poche ore dopo il grave incidente avvenuto in via Ottaviano quando l’auto guidata da un 18enne, risultato negativo ai test alcolemici e tossicologici, ha travolto sei persone che stavano chiacchierando sul marciapiede, nei pressi di un negozio. 

Due delle tre persone ferite in modo non grave sono state dimesse dall’ospedale di Nola. Tra queste anche il fidanzato della 27enne deceduta. La terza persona è stata invece trasferita al Cardarelli di Napoli per accertamenti. 

La piccola invece è ricoverata al Moscati di Avellino dopo che è stata fatta nascere con un cesareo nell’ospedale di Sarno (Salerno), dove si trova ancora la mamma (ricoverata in Rianimazione) per poi essere portata nel nosocomio avellinese dove è intubata e sottoposta a trattamento ipotermico per contrastare una encefalopatia, probabilmente subita nel momento dell’incidente quando era ancora nel grembo materno. Il papà è in prognosi riservata al San Leonardo di Castellammare di Stabia.