Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – Si chiamava Pasquale Apicella il poliziotto di 37 anni ucciso la scorsa notte dopo essere stato travolto da un’auto sulla quale viaggiavano tre ladri di nazionalità rumena. L’agente scelto, in servizio presso il commissariato di Secondigliano, si trovava alla guida di una voltante in compagnia di un collega, rimasto ferito. Aveva tentato di bloccare la fuga del gruppo di banditi dopo la segnalazione di un furto in una filiale bancaria in via Abate Minichini, nella zona di piazza Carlo III a Napoli. L’auto guidata dai tre malviventi ha imboccato contromano via Calata Capodichino travolgendo poco dopo la volante della polizia che aveva tentato di ostruire la loro corsa. Un impatto devastante che ha sbalzato all’esterno dell’abitacolo l’agente 37enne. Per lui, nonostante il trasporto immediato in ospedale, non c’è stato nulla da fare. Due ladri, di nazionalità rumena, sono stati fermati, mentre un terzo è tutt’ora ricercato. Dolore è stato espresso dal questore di Napoli, Alessandro Giuliano: “Siamo vicini alla famiglia”.