Tempo di lettura: < 1 minuto

Torre del Greco (Na) – Era diventato il terrore dei cittadini residenti tra Torre del Greco ed Ercolano, nel Napoletano, vittime di furti tentati e consumati. Dopo le denunce, relative al periodo compreso tra il 23 maggio e il primo giugno scorsi, stamattina è arrivata la svolta. Gli agenti del locale commissariato di polizia hanno dato infatti esecuzione di un’ordinanza coercitiva applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Torre Annunziata su conforme richiesta della Procura oplontina, a carico di un 46enne indagato per furto aggravato. Le indagini hanno tratto origine da tre diverse denunce, presentate da cittadini di Torre del Greco ed Ercolano, tutte relative ad episodi di furti, consumati e tentati, commessi ai loro danni. ”Le attività investigative – spiega in una nota il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso – hanno consentito di ricostruire dettagliatamente, soprattutto grazie all’ausilio delle immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza, gli episodi delittuosi denunciati, acquisendo elementi di prova tali da consentire l’individuazione dell’autore dei furti nella persona dell’arrestato”.