- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Sono centinaia i turisti che anche questa mattina giunti all’aeroporto internazionale di Napoli sono costretti a lunghe code sotto al sole alla fermata dell‘Alibus.
Nonostante gli sforzi fatti finora dall’ANM per potenziare il servizio di trasporto il numero di mezzi in esercizio resta largamente insufficiente per la mancanza di autisti.
Una situazione inaccettabile già denunciata in passato, che imporrebbe al Comune di Napoli di adottare misure adeguate e strutturali tese a garantire un servizio commerciale affidabile, efficiente e sicuro evitando che le immagini ed i video dei disservizi facciano il giro del mondo.
Rivolgiamo quindi un accorato appello all’assessorato al turismo e a quello dei trasporti del Comune di Napoli affinché risolvano quanto prima questa assurda ed annosa problematica.
L’Unione Sindacale di Base sollecita nuovamente l’assunzione di nuovi conducenti, già presenti in graduatoria, non solo per raddoppiare l’attuale numero di autobus presenti sulla linea ALIBUS, ma anche per potenziare l’attuale numero di mezzi circolanti nelle ore serali.
Riteniamo inoltre necessaria l’installazione di un ANMPOINT presso l’areporto di Napoli per favorire l’interazione con l’utenza e proporre l’acquisto dei nostri titoli di viaggio (giornalieri e settimanali) per la mobilità sostenibile dei turisti, i tour a pagamento delle stazioni dell’arte e di monte Echia, in aggiunta all’acquisto del biglietto ALIBUS.
Così in una nota stampa Adolfo Vallini, sindacalista Usb.