Tempo di lettura: 3 minuti

Torre del Greco (Na) – I giovanissimi di tutta Italia erano letteralmente “drogati” dal uso del Tamagotchi, mentre nel Regno Unito una quasi anonima J. K. Rowling pubblicava “Harry Potter e la Pietra Filosofale”, la prima uscita di una delle saghe letterarie e cinematografiche più celebri dell’ultimo secolo. Dall’altra parte dell’oceano, negli Usa, un giovane Steve Jobs faceva invece il suo vittorioso ritorno in Apple, dopo aver lasciato l’azienda ben 12 anni prima.

Accadeva questo nel mondo quando per l’ultima volta, quasi un quarto di secolo fa, scendevano in campo allo stadio Liguori di Torre del Greco i corallini contro i lupi irpini. Sono passati ben 24 anni dall’ultimo derby, sotto l’ombra del Vesuvio, tra le due compagini campane. L’ultima sfida risale addirittura al campionato 1997/98 quando il 5 ottobre del 1997 la Turris si impose per due reti a zero contro l’Avellino.

D’allora le due formazioni non si sono mai più incontrate, fin a quest’anno. Quando la società vesuviana, dopo 20 anni di alti e bassi, è tornata a disputare il campionato di Lega Pro. Così dopo un buon pareggio per due a due, registrato nel recupero della prima gara di campionato allo stadio Partenio, uno dei derby più antichi dell’intero sud Italia torna a disputarsi nella città del corallo.

Una gara, la prima del girone di ritorno, che per gli amanti dello sport nazionale non può che far ingolosire anche chi non tifa, magari, per nessuna delle due compagini. Basti pensare che il primo match tra le due società risalirebbe infatti a prima del secondo conflitto mondiale, quando la Turris non si chiamava neanche con questo nome.

Era il campionato campano di seconda divisione del lontano 1931/32 quando la Torrese si impose per 3 a 0 su un Avellino che era stato fondato appena 20 anni prima. Dopo la seconda guerra mondiale la Torrese sparì e dalle sue ceneri, nel 1944, nacque l’attuale Turris, come la conosciamo – in parte – noi oggi.

Il primo derby ufficiale tra i corallini ed i lupi è così da rintracciare nel campionato di serie C del 1948. Gara che sorrise ancora una volta ai calciatori vesuviani. La Turris vinse infatti di misura grazie ad una rete di Iaccarino.

Domani alle ore 17 e 30 le due società torneranno ad affrontarsi sul campo, ora divenuto sintetico, dello stadio Liguori di Torre del Greco dopo ben 24 anni. I ragazzi di mister Fabiano cercano così una vittoria che potrebbe essere storica e i numeri degli almanacchi sono tutti dalla parte dei corallini. Per gli irpini, infatti, l’ultima gioia a Torre del Greco risale addirittura al 6 maggio del 1955, quando i lupi si imposero per uno a zero.

Numeri che raccontano difatti di un match scoppiettante tutto da seguire, sull’ombra di uno dei derby più antichi della Campania. Per il resto basta sfogliare gli archivi della storia di questo sport che dopo quasi un secolo continua a tener affascinato un intero Paese.