Tempo di lettura: 3 minuti

Portici (Na) – Un pomeriggio indimenticabile per la Turris, che trionfa all’ultimo secondo nel derby del Vesuvio e conquista altri tre punti fondamentali per provare la fuga in vetta al girone G di Serie D.

Il primo sussulto del match è dei padroni di casa, con Coratella che dal limite manda a lato di pochissimo al minuto 12. Al 16esimo Luise si becca il giallo (tendente all’arancione) per un intervento duro su Giuffre, che resta a terra dolorante per un bel po’ prima di continuare la sua gara. Al 23esimo gli ospiti provano a rispondere con Palma che colpisce su cross di Longo ma senza impensierire seriamente il portiere avversario. Al 35esimo Giuffre è costretto a lasciare il campo visto in continuo zoppicare degli ultimi minuti. In generale è un primo tempo privo di veri sussulti, con la difesa del Portici attenta ed una Turris che tiene in mano il pallino del gioco ma non riesce a far male.

Nella seconda frazione il ritmo si alza. Prima Celiento, poi Varchetta, sfiorano la rete del vantaggio corallino su sviluppi di corner. Il gol, che era quindi nell’aria, arriva al 55esimo: Celiento indovina il rasoterra vincente dopo un gran dribbling per l’1-0 ospite. Pochi minuti dopo lo stesso Celiento calcia da punizione e costringe Torino agli straordinari. Sul rimpallo Palma trova il tap-in vincente ma era in posizione di fuorigioco: l’arbitro annulla. Al 70esimo la Turris fa 2-0 e sembra aver chiuso i conti: lancio di Aliperta e Longo piazza alle spalle dell’estremo difensore casalingo. Il calciatore ospite viene anche ammonito perché toglie la maglia al momento dell’esultanza. 

Gara che sembra ormai segnata, ma improvvisamente arriva l’episodio giusto: al minuto 76 D’Acunto deposita in rete su cross dalla sinistra, anticipando la difesa della Turris. Nel frattempo Celiento si fa espellere per doppio giallo, lasciando i suoi in dieci. Il calciatore corallino è stato punito dall’arbitro per simulazione in area di rigore. Passano pochi minuti ed arriva il clamoroso 2-2: stavolta è Bisceglia a risolvere una mischia ed a siglare un insperato pareggio. Numerose le proteste degli ospiti, per un presunto fallo di Improta su Lonoce. Per l’occasione il massaggiatore della Turris viene allontanato dal direttore di gara. Quando il match sembra ormai arrivato al suo epilogo, ecco che arriva l’ennesimo colpo di scena di giornata. Punizione di Franco e deviazione di Prisco che riporta gli ospiti avanti: finisce 3-2 per quella che si può definire una delle partite più pazze della stagione corallina. Di seguito il tabellino della gara, oltre al video dei tifosi che festeggiano insieme ai giocatori nel post-partita.

PORTICI: Torino, Luise (39’st Improta U.), Del Gaudio, Nappo, Arpino, Bisceglia, Mauro (50’st D’Acunto), Grieco, Improta G., Onda, Coratella (19’st Ruggiero). All. Mattiacci. A disp.: Maisto, Peluso, Mazza, Valentino, Romano, Imbimbo. 

TURRIS: Lonoce, Esempio, Di Nunzio, Varchetta, Giofré (32’pt Fibiano); Fabiano, Aliperta, Palma (30’st Franco); Forte (1’st Celiento); Alma (24’st Da Dalt), Longo (37’st Prisco). All. Fabiano. A disp.: Piazza, Sowe, D’Alessandro, Riccio. All.: Salvatore Lorenzo (squalificato Fabiano).

ARBITRO: Nicola Sfira di Pordenone (PN).

AMMONITI: Luise, Di Nunzio, Fibiano, Alma, Longo, Celiento, Nappo, Da Dalt.

ESPULSI: Celiento al 40’st per somma di ammonizioni.

SPETTATORI: 1000 circa, di cui 800 ospiti.