Tempo di lettura: < 1 minuto

Napoli – La serie tv napoletana “Un posto al sole”, targata RAI, dopo 23 anni di riprese girate ininterrottamente per assicurare nuovi episodi ai fan affezionatissimi, è stata costretta a fermarsi a causa dell’emergenza del Covid-19 che ha portato al lockdown nazionale.

Finalmente, però, con l’inizio della fase 2, Raiplay ha deciso di inaugurare un format in via eccezionale intitolato “Un po’ sto a casa”. Dal lunedì al venerdì, alle 18, verrà caricato un episodio della durata di 5-6 minuti per un totale di 40 puntate.

La soap opera napoletana che si è sempre contraddistinta per l’attualità dei temi affrontati, anche stavolta affrontare i problemi e i disagi quotidiani. I brevi episodi, registrati nelle case degli attori, vivono e raccontano il Coronavirus che coinvolge anche i protagonisti.

In attesa della riapertura del set televisivo, non resta dunque che sintonizzarsi su Raiplay.

Di Alessia Capone