Niente vacanze per De Magistris: “Dedicherò il mio agosto ai napoletani”

Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Niente vacanze per Luigi De Magistris. Il sindaco di Napoli attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook ha dichiarato di volersi dedicare totalmente ai problemi della città nel mese più caldo dell’anno: “C’è molto da fare a Napoli, staremo ogni giorno sul pezzo, su ogni questione e vertenza”, ha detto il primo cittadino. “Napoli va forte, sempre più forte ormai, in Italia e nel mondo, ma tante criticità vanno affrontate ancora, ed alcuni rischi sono dietro l’angolo se si abbassa anche solo per un giorno la guardia. I nemici di Napoli e della gente per bene, dentro e fuori la città, non demordono. C’è chi scommette nel passo del gambero politico, nel ritorno a spettri del passato. Ostacoli, ostruzionismi, minacce, tentativi di ricatto sono all’ordine del giorno, dentro e fuori le istituzioni. Mai dimenticare che noi siamo quelli che hanno vinto e governato contro il Sistema, senza mai cedere al compromesso. Ma il Sistema ci vuole morti, amministrativamente e politicamente parlando. Ma niente paura, siamo all’altezza di ogni prova e supereremo ogni ostacolo, anzi, lo rimuoveremo”

Poi l’augurio alla sua gente per le vacanze estive: “Ai napoletani auguro un mese di agosto di armonia, serenità, pace e soprattutto salute. Ai viaggiatori sempre più numerosi nella nostra città un ringraziamento di cuore, da napoletano, per averci scelto. Siamo la città che più cresce in offerta culturale e turistica. Alla nostra squadra del laboratorio Napoli, fatta di tante donne e tanti uomini, chiedo di non mollare mai, perché la rivoluzione per non arrestarsi si deve alimentare con la lotta, il sacrificio, la passione e l’amore. A Napoli dedicherò, con totale abnegazione e passione, anche questo mese di agosto per farvi ritrovare la città sempre al meglio e per superare ogni difficoltà. Io so che con l’aiuto del popolo napoletano, con la stragrande maggioranza dei napoletani, vinceremo ogni sfida. Buon agosto, con il cuore, a tutte e a tutti!”