Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – “La teoria sul Movimento 5 Stelle che avrebbe resuscitato il Pd o che, addirittura, senza il Pd oggi non andrebbe da nessuna parte, è smentita dai dati, dai fatti e dalla realtà. È un dato, un fatto e una realtà incontrovertibile che il Movimento abbia contribuito notevolmente a conseguire risultati importanti. A partire dal laboratorio Napoli, che ha eletto il sindaco più votato in Italia, passando per Volla, il mio Comune, dove il risultato è frutto di un grande lavoro che ho portato avanti personalmente con il Pd, la civica Free Volla e gli attivisti storici del territorio. Il Movimento 5 Stelle ha dimostrato, piuttosto, di essere il valore aggiunto all’interno di ogni coalizione che ha portato alla vittoria, mettendo insieme forze politiche che senza il nostro supporto non si ritroverebbero oggi al governo di città come Napoli”. Lo dice il senatore del Movimento 5 Stelle Sergio Vaccaro.

“Ora più che mai dobbiamo – prosegue Vaccaro – puntare sul modello Conte, perfezionando quel percorso vincente avviato da Luigi Di Maio, che per le sue aperture alle forze progressiste fu aspramente criticato da chi non è stato abbastanza lungimirante e che oggi è stato costretto a rivedere le proprie posizioni. Il successo straordinario che abbiamo conseguito a Volla va in quella stessa direzione, lungo la quale abbiamo il dovere di proseguire sia nelle realtà locali che a livello nazionale. Le vittorie conseguite fin dalle amministrative dello scorso anno, con le vittorie in realtà delicate e difficili come Giugliano, Caivano e Pomigliano d’Arco, le dobbiamo a un programma condiviso e alla scelta accurata dei migliori interpreti. Ed è in quel solco – conclude il senatore M5S – che dobbiamo continuare a lavorare, puntando su un modello organizzativo che superi la figura del facilitatore e ci doti di un organigramma e di una struttura forte sia a livello nazionale che a livello locale”.