Tempo di lettura: 2 minuti

“Da Verona a Napoli. Per festeggiare i miei ottant’anni e per inviare un messaggio di pace tra le due tifoserie”. Claudio Bandoni, ex portiere del Napoli, ha scelto di festeggiare gli 80 anni compiuti ad agosto con un’iniziativa molto particolare. Partirà domani per Napoli, con una bicicletta a pedalata assistita, e percorrerà i 960 km per arrivare in tempo per la partita tra la squadra guidata da Carlo Ancelotti e il Verona di Ivan Juric, in programma il 19 ottobre.  L’idea è nata parlando anche con degli appassionati del Napoli, a cominciare da Gerardo Cervone, ispiratore del Club locale degli azzurri, e poi Gennaro Montuori, conosciuto da tutti con il soprannome “Palummella”, già leader della Curva B del San Paolo: “Ora conduce una trasmissione – spiega Bandoni – e sarò suo ospite al mio arrivo a Napoli”.

“La prima sarà proprio Mantova – spiega l’ex numero uno azzurro in un’intervista a ‘Il Corriere del Veneto’ –  mi incontrerò con Roberto Boninsegna. E dopo andrò a Modena per vedere Livio Luppi. Le soste saranno numerose: a Firenze ho appuntamento con Moreno Roggi, con Luciano Chiarugi, Giancarlo Antognoni e altri. Mi fermerò al Napoli Club di Montecatini, e nei pressi di Lucca (nella cui provincia, a Ponte a Moriano, Bandoni è nato il 5 agosto 1939, ndr) farò una visita a quello della Versilia. Dopo, Bolgheri, in Maremma, Marina di Grosseto, Tarquinia, Ciampino, Latina, Gaeta. Fino a Napoli. Non sarò da solo a pedalare: andrò via con l’amico Leonardo Mosconi, che è un maresciallo dei Carabinieri. Avremo sempre al fianco un sostegno logistico. State tranquilli: rientrerò a Verona in camper. Ci mancherebbe, di chilometri, per allora, ne avremo fatti a sufficienza”.