Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Per due domeniche di fila ha mostrato l’immagine del Vesuvio che eruttava coronavirus. Per due domeniche di fila ha gettato fango su Napoli con dati sulla sanità campana smentiti dalla Regione e dal Governatore Vincenzo De Luca (che ha annunciato querela). Per due domeniche di fila ha gettato fango sulla città partenopea nonostante la presenza in studio del sindaco Luigi de Magistris, che non ha detto una parola in merito.

Dopo le polemiche delle ultime ore contro la trasmissione “Non è L’Arena”, Massimo Giletti prova a metterci una pezza ma finisce col peggiorare ancora di più la situazione. In un post sui social, il conduttore ha provato a giustificare la foto del Vesuvio paragonando il virus alla pericolosità della lava. 

“L’idea di utilizzare il Vesuvio – spiega Gilettinascondeva l’intento di far capire che il virus è pericoloso come la lava e quindi chi gioca a tirare in ballo la storia del razzismo è fuori strada completamente. Purtroppo a volte anche le idee più ambiziose possono essere interpretate in modo diverso, e di questo non posso che scusarmi con chi ha voluto leggere ciò che non è. Credo che da circa un mese Non è l’Arena sta facendo un lavoro di inchiesta importante sulla criticità della Sanità in Campania e tutto questo non può essere oggetto di fraintendimenti che mi sembrano a volte strumentali e lontani dalla verità e forse servono a spostare il vero focus del problema su cui noi stiamo facendo la nostra inchiesta”.