Tempo di lettura: < 1 minuto

Pozzuoli (Na) – Nella mattinata di oggi, dalle ore 10 e 30, gli attivisti dell’organizzazione di beneficenza “Pozzuoli solidale” si sono armati di guanti e sacchi per l’immondizia al fine di ripulire il litorale flegreo dalla sporcizia e dall’incuria.

Questa la riposta dei volontari alla chiusura delle spiagge libere nel comune di Pozzuoli, all’iniziativa hanno preso parte numerose associazioni dell’area flegrea.

Nonostante il divieto di presenza in maniera stabile sulle spiagge gli attivisti hanno ugualmente messo in atto l’opera di pulizia volontaria.  “Abbiamo liberato – raccontano i ragazzi di Pozzuoli Solidale –  parte dell’arenile di Licola/Cuma dal degrado, nonostante il divieto”.

All’indifferenza – chiariscono gli attivisti –  rispondiamo con l’impegno civico garantito dal senso di Comunità, dall’amore per la nostra Terra. Ai divieti opponiamo un’azione concreta che contribuisca a ritrovare la strada che metta ambiente e i diritti al centro”.