Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Prosegue la lotta degli operai Whirlpool di Napoli Est. Oggi i lavoratori incontreranno il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano.

Appuntamento in prefettura quando, intorno alle ore 14.30 di questo pomeriggio, una delegazione della Rsu con i segretari territoriali e i segretari Cgil Cisl e Uil incontrerà il ministro del Pd.

Il tema – spiegano gli operai – rimane lo stesso, la Whirlpool deve rispettare gli impegni” e quindi mantenere in attività l’unico sito della multinazionale statunitense nel Mezzogiorno.

L’incontro di oggi sarà in una location non certo casuale. Da tempo, infatti, anche il Prefetto di Napoli, Marco Valentini, è vicino agli operai della periferia orientale del capoluogo campano.

Ora però, a meno di due mesi dal 31 ottobre, sindacati ed operai chiedono con forza un nuovo tavolo al Mise per scongiurare la chiusura della fabbrica. Solo una settimana fa la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, aveva promesso un nuovo incontro tra Governo ed azienda entro fine mese ma, ad oggi, non c’è ancora nessuna data.

Proprio il ministro per il Sud, all’ultimo tavolo del Mise, aveva ribadito che per lo stabilimento di via Argine bisognava “trovare soluzioni che rafforzino il piano industriale e non fantasiose reindustrializzazioni” che oggi vanta Invitalia insieme al ministro dello Sviluppo, Stefano Patuanelli.