Tempo di lettura: 2 minuti

San Giorgio a Cremano (Na) – Dopo l’esplosione di una bomba carta a San Giorgio a Cremano, davanti il pub “O’ grill” in piazza Giordano Bruno, il sindaco vesuviano Giorgio Zinno non ci sta.  Sui social l’appoggio del primo cittadino ai commercianti. Non è la prima volta che nel comune vesuviano si registrano questi tipi di fenomeni estorsivi.

La scorsa notte – racconta Zinno – intorno alle 2.30 ignoti hanno fatto esplodere una bomba carta davanti al locale O’ grill in piazza Giordano Bruno, danneggiando l’esterno dell’attività. Per fortuna nessun ferito. La Polizia di Stato sta visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’Ente, oltre a quelle private, che hanno ripreso l’area antistante il locale e anche le possibili vie di fuga”.

Ho immediatamente contattato i titolari – continua il sindaco – esprimendo insieme all’assessore Ciro Sarno, solidarietà ad Antonio e alla sua famiglia che sul nostro territorio hanno diverse attività. Conosco i ragazzi che portano avanti questa nuova impresa del nostro territorio e li ho sentiti determinati contro chiunque li abbia colpiti! Stasera riaprono immediatamente dando un fortissimo segnale e invito tutti ad esserci per una seconda festa di inaugurazione”.

É il secondo episodio in pochi giorni – conclude il primo cittadino – e la frequenza ravvicinata con cui si sono verificati destano preoccupazione in tutti noi. Siamo certi che le forze dell’ordine sapranno far luce sulla vicenda, risalendo ai responsabili, che altro non sono che dei vigliacchi. É chiaro che non dobbiamo abbassare la guardia. Chiederò formalmente la convocazione di un tavolo interforze per aumentare ulteriormente controlli e sorveglianza, perché sia chiaro che chi delinque non resterà impunito, né sul nostro territorio, né in nessun altro luogo”.