Tempo di lettura: < 1 minuto

Nuoro – L’omicidio di ieri mattina dell’operaio Salvatore Nolis, di 47 anni, ha lasciato incredula la comunità di Fonni. Ieri sera tutto il paese nuorese ha partecipato a una fiaccolata contro la violenza organizzata da un comitato spontaneo di cittadini. Il corteo silenzioso con in testa la sindaca, Daniela Falconi, e il vescovo di Nuoro mons. Mosé Marcia, è partito da piazza San Giovanni, ha attraversato la via Umberto, e si è snodato poi in piazza Italia e piazza dei Martiri. Toccante il passaggio davanti alla casa della vittima dove si sono affacciati i familiari di Nolis. Tutti partecipanti alla fiaccolata sono poi entrati in chiesa dove il vescovo ha pregato con i fedeli. “Hanno ucciso un intero paese”, ha continuato a ripetere la sindaca Falconi. “Caino, non fai più parte di questa comunità, ti sei autoescluso – ha detto, invece, il vescovo Marcia nell’omelia del pomeriggio -. Questa comunità non ti odia e ti perdona, ma tu ti sei autoescluso. Convertiti”.