Tempo di lettura: < 1 minuto

Lecce – Il gup del tribunale di Lecce Vincenzo Brancato ha condannato all’ergastolo per omicidio e altri reati un automobilista ritenuto responsabile di aver investito deliberatamente due ciclisti (uccidendone uno e ferendo l’altro) per vendicarsi di un alterco scaturito da un sorpasso. Il giovane, che era sotto l’effetto di droghe – secondo l’accusa – tornò indietro dopo aver superato i ciclisti,
invase la corsia sulla quale si trovavano, li travolse e fuggì senza prestare soccorso. Fu arrestato dai carabinieri la sera stessa dell’incidente, il 22 gennaio 2016. I fatti avvennero sulla strada che collega Squinzano alla marina di Casalabate, in Salento. L’imputato è accusato di omicidio volontario aggravato da futili motivi e dall’uso di droga, tentato omicidio, lesioni personali aggravate, omissione di soccorso, resistenza a pubblico ufficiale e riciclaggio di un’auto rubata. La vittima è il ciclista Franco Amati, di 67 anni, il ferito Ugo Romano, di 62 anni, entrambi leccesi.