Tempo di lettura: < 1 minuto

Quattrocento milioni di euro ai Comuni da destinare alle persone in difficoltà. Saranno direttamente i sindaci ad erogarli ai cittadini che ne hanno bisogno per la spesa e per acquistare beni di prima necessità”.

E’ una delle misure annunciate dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in una conferenza stampa tenutasi pochi minuti fa da palazzo Chigi.

“Ci affidiamo ai sindaci perchè sono le nostre prime antenne rispetto a ciò che succede nei territori”.

Prima ancora, però, il premier ha voluto rivolgere un pensiero alle vittime del Coronavirus e ai loro familiari. “Ci sono, però, anche dei segnali incoraggianti, come la crescita del numero dei guariti. La prossima settimana ci confronteremo con i nostri scienziati e confidiamo di ricevere notizie incoraggianti. Ovviamente, adegueremo le nostre decisioni alle loro valutazioni”.

Sempre per i comuni, un nuovo Dpcm dispone l’anticipo, per 4,3 miliardi di euro, delle risorse a valere sul fondo di solidarietà.

Al fianco del presidente del Consiglio c’era Roberto Gualtieri, ministro dell’Economia e delle Finanze. In collegamento, Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente nazionale dell’Anci.

I fondi, ha spiegato Decaro, saranno ripartiti tra i Comuni in base alla popolazione e all’indice di povertà.