Tempo di lettura: 2 minuti

Quasi due miliardi di euro in arrivo per l’agricoltura campana. Ammonta a 1,8 miliardi la dotazione complessiva dei nuovi bandi del PSR, il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, presentati a Napoli presso palazzo Zapata dal consigliere del Presidente De Luca per l’agricoltura Franco Alfieri. La Regione attraverso i bandi imporrà la cooperazione, ha sottolineato Alfieri, che ha annunciato incontri con le filiere. Maria Grazia Falciatore, Vice Capo di Gabinetto del Presidente e Responsabile della Programmazione Unitaria della Regione Campania, ha ricordato i problemi che il settore agricolo campano deve affrontare, dall’invecchiamento degli agricoltori alla desertificazione dei territori, dalla situazione della rete viaria al dissesto idrogeologico, sottolineando la necessità di innovare e di puntare sul settore agroalimentare. Sono intervenuti Filippo Diasco, Direttore generale delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Regione Campania e Autorità di Gestione del PSR Campania 2014-2020, Giuseppe Blasi, Capo Dipartimento del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, e Raffaele Borriello, Direttore generale dell’ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) che ha parlato di credito e di innovazione tecnologica in agricoltura. Dall’estero arriva una forte richiesta dei prodotti agroalimentari italiani e del Sud in particolare, ha sottolineato Borriello. Bisogna credere nel futuro del settore e nel ruolo degli agricoltori.