Tempo di lettura: 2 minuti

Le misure per la prevenzione si abbattono sul mondo sportivo ed anche la pallamano si ferma. Dopo un weekend di Coppa Italia intenso a Siena, dove già si susseguivano le voci riferite ai casi di COVID-19 in Italia, è arrivata l’ufficialità.

La Federazione Italiana Giuoco Handball ha disposto la sospensione di tutte le attività agonistiche di qualsiasi campionato nelle gare ove siano presenti squadre provenienti da Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli V.G., Alto Adige, Trentino, Emilia Romagna fino a domenica 1 marzo compresa. La Jomi Salerno, dunque, non scenderà in campo sabato (29 febbraio) quando era in programma alla Palestra Caporale Maggiore Palumbo il match contro l’Alì Mestrino. Nei prossimi giorni sarà comunicata dalla Figh la data del recupero contro le venete. Intanto si gode il successo in Coppa Italia, gli allenamenti riprenderanno nella giornata di mercoledì (26 febbraio).

Coach Laura Avram ha concesso due meritati giorni di riposo a capitan Napoletano e compagne dopo il prestigioso trofeo conquistato al Pala Estra di Siena. “La sosta forzata – afferma il tecnico della compagine salernitana, Laura Avram – mi consente di concedere qualche giorno in più di riposo alle ragazze, l’occasione per gestire in maniera diversa il gruppo e di recuperare dal punto di vista fisico. Continueremo ad allenarci, ci avviciniamo alla fase finale della stagione, ci attendono tre gare molto importanti e non abbiamo nessuna intenzione di farci trovare impreparati. Con l’intero staff lavoreremo al massimo e punteremo molto sulla preparazione atletica. Non bisogna dimenticare, infatti, che nella Seconda Fase del campionato ci saranno dei turni molto ravvicinati”.

Il tecnico della Jomi Salerno si sofferma poi sulla vittoria in Coppa Italia, il suo primo trofeo da allenatrice… “Sono davvero molto felice. La società mi ha dato in mano un roster di tutto rispetto, una squadra valida e con grande voglia di lavorare. Tocca a me mettere in evidenza le grandi qualità del roster e di sfruttare nel migliore dei modi le potenzialità di ogni singola atleta. A Siena sono state brave tutte, sono felice per come è andata, sono convinta che continuando su questa strada, con spirito di gruppo ed unione d’intenti ci toglieremo tante altre soddisfazioni”.