Tempo di lettura: 2 minuti

“Ti sei fatto subito riconoscere” è uno dei modi di dire più utilizzati quando si ha intenzione di sottolineare un comportamento fuori dagli schemi, ma su quanto accaduto in Australia a un giovane pugliese la frase va presa alla lettera. Nella giornata di ieri sul web ha spopolato una notizia lanciata dal sito Puglia Reporter, talmente strana da sembrare un prodotto di “Lercio”, celebre portale satirico: “Sidney, bestemmia in barese e lo zio emigrato lo riconosce dopo 15 anni”. Questo il titolo che anticipava uno scenario a metà tra la poesia e la finzione. 

Il tutto è invece realmente accaduto, sulla costa di Sidney. Il ragazzo, non vedendosi concedere una banale precedenza, ha imprecato in barese contro un automobilista. A quel punto un passante sentendolo urlare lo ha riconosciuto. Ha capito non solo che provenisse dal suo stesso paese d’origine (Valenzano, in provincia di Bari) ma che addirittura fossero parenti. 

Ho urlato per sfogarmi non per insultare. Ero convinto che nessuno mi avrebbe capito, e invece c’era addirittura l’ex marito di mia zia”, ha spiegato il giovane. Non si vedevano da quindici anni, ad unirli è stata una bestemmia. “Da oggi saremo due amici con un passato in comune”, ha proseguito unendo i puntini di una storia surreale. Ma si sa, tutto il mondo è paese…