Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – E’ tempo di correre ai ripari per cercare di rimettersi in regola e riportare gli studenti in classe dal prossimo settembre e farlo rispettando pienamente le nuove norme. L’emergenza coronavirus ha cambiato le abitudini di tutti e uno degli aspetti maggiormente critici è stato quello legato all’istruzione. Troppi complessi che non rispettano le nuove norme, tante cosa da fare e nel breve arco di tempo. E allora è in arrivo una pioggia di euro per cercare di risolvere questi problemi. La Regione Campania ha ottenuto oltre 31milioni di euro per l’adattamento e l’adeguamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche, si tratta di un finanziamento rientrante nei fondi strutturali europei.

Per quanto riguarda le cinque province campane, si va dai tre milioni richiesti per la Città Metropolitana di Napoli, passando per i due di Salerno e Caserta, per chiudere coi 750mila euro per Avellino e Benevento. Ma non ci si ferma a queste cinque città, ce ne sono tante altre, di medio o piccola grandezza, che otterranno questi benefici per mettere a norma le proprie strutture. L’importo varia, ovviamente, tenendo presente le dimensioni dei centri e dei complessi scolastici.

Per visionare i fondi e i comuni beneficiari clicca sulla Graduatoria Campania