Tempo di lettura: < 1 minuto

Auletta (Sa)- È risultato positivo al secondo tampone di verifica per la ricerca del coronavirus, il 36enne, vicesindaco del comune di Auletta, Antonio Addesso.

Ricoverato in isolamento presso l’ospedale “Luigi Curto” di Polla poiché in preda a febbre e problemi respiratori da una settimana, Addesso già nella mattinata di ieri era stato sottoposto ad un primo tampone per la ricerca del covid-19 che aveva dato esito negativo.

Stamane però, è giunto l’esito del secondo tampone che ha dato invece, esito positivo al covid-19. A comunicarlo alla città questa mattina, è stato l’amico e sindaco di Auletta, Pietro Pessolano.

“Una notte amara” -ha chiosato Pessolano che da diversi giorni accusa anche lui, sintomi di febbre “io sto bene-ha spiegato sui social il primo cittadino, aggiungendo- molto probabilmente, potrò aver contratto anche io il coronavirus”.

Una notizia che giunge come una “doccia fredda” per il piccolo paesino del Tanagro dove ieri si era verificato il primo caso di covid-19 su un uomo di cinquant’anni del posto, risultato positivo al tampone e ricoverato presso l’ospedale “Santa Maria della Speranza” di Battipaglia.

Sale così a due dunque, il numero delle persone di Auletta, affette da covid-19.