Tempo di lettura: 4 minuti

Quest’estate particolare lasciata alle spalle, segnata da nuove regole e abitudini messe in atto per proteggere la salute di tutti, ha registrato un aumento di vacanzieri che hanno deciso di rimanere in Italia e scoprire il proprio Paese, spesso messo in ombra dal fascino di mete straniere, in Europa e Oltreoceano.

Anche a causa del timore di contrarre il virus, una tendenza che si è registrata è quella delle vacanze in barca. Mete particolarmente gettonate sono state le coste della Sardegna, Toscana e Sicilia, con le rispettive isole de La Maddalena, Isola d’Elba ed Eolie, tra le varie.

La maggior parte dei vacanzieri si è dichiarata soddisfatta di aver scelto una vacanza in barca per l’estate 2020, quindi perchè non pensare al 2021 e cominciare a programmare il prossimo viaggio con il noleggio barche in Sicilia?

 

Una vacanza in barca, esperienza unica e sicura

Chi non ha mai trascorso una vacanza in barca a vela ne rimane affascinato per la filosofia di vita che si crea intorno a questo tipo di imbarcazione e per l’atmosfera che si respira a bordo.

Muoversi in barca vuol dire innanzitutto esplorare un luogo, che sia già visitato o meno, con una prospettiva diversa. Ha tutto un altro sapore arrivare dal mare, scoprire una baia nascosta a cui non si può accedere nemmeno a piedi, fare un aperitivo in barca al tramonto o guardare il cielo stellato in mezzo al mare.

L’opzione di noleggiare una barca permette inoltre di condividere questa esperienza in famiglia o  con un gruppo ristretto di amici coi quali dividere le spese.

Se avete timore di soffrire il mal di mare, che comunque si può prevenire con alcuni piccoli accorgimenti, il catamarano è l’opzione migliore e che mette d’accordo tutti.

Esso infatti garantisce spazi grandi, comodità, stabilità e sicurezza: è una casa galleggiante dotata di ogni comfort in mezzo al mare!

 

Dovete fare una vacanza in barca perché…

I motivi per cui lasciare gli ormeggi e salpare sono davvero tanti, ma proveremo a elencarne alcuni, quelli che preferiamo.

Viaggiare in barca a vela vuol dire mettersi alla prova e imparare nuove abilità, oltre che entrare in sintonia con gli altri membri dell’equipaggio con cui si condivide l’esperienza.

Facendo una vacanza in barca si riscopre il proprio rapporto con la natura e se ne apprezza maggiormente la sua salvaguardia. Navigare è anche un ottimo modo per rendersi conto delle risorse a disposizione e del loro corretto uso.

Inoltre il mare ha vari effetti benefici sull’uomo: se già solo una passeggiata sul bagnasciuga aiuta a rilassare la mente e respirare meglio, immaginate come vi sentirete dopo una settimana in barca!

 

Vacanze in barca, dove andare in Sicilia

Che cosa c’è di meglio di un’isola per testare i benefici di una vacanza in barca a vela?

La Sicilia è il mix perfetto di natura selvaggio, mare da favola, una delle tradizioni gastronomiche più elogiate e un patrimonio artistico e culturale dei più variegati. Infatti la Sicilia, avendo subito l’invasione di arabi, normanni, svevi e angioni, è un crogiuolo di culture. Se amate l’arte e l’architettura, non perdetevi una visita alla decadente Palermo e Cefalù, col suo duomo maestoso, mentre se siete amanti dei Parchi Naturali non potrete perdervi la Riserva dello Zingaro, tra San Vito Lo Capo e Scopello, nella parte nord-occidentale dell’isola e la Riserva di Vendicari, tappa obbligatoria se si vuole visitare anche la splendida Siracusa, ma anche Scicli e Modica

Chi è alla ricerca di atmosfere particolari non può perdersi un’escursione sul vulcano Etna, in provincia di Catania, ma soprattutto una crociera alle Eolie, arcipelago di sette isole di origine vulcanica situato al largo della costa nord-orientale della Sicilia.