Tempo di lettura: 3 minuti

Si sente parlare sempre più spesso di green economy, ed è un bene che sia così, perché vuol dire che le aziende di oggi sono sempre più attente al rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema. Si tratta infatti di una mission che deve partire dall’alto, con decisi investimenti nel green, ma utile anche per aumentare il fatturato e per raccogliere consensi e nuove fette di pubblico. In questo discorso si incastra alla perfezione il fenomeno delle Agrifood sostenibili, che meritano dunque un approfondimento.

Le Agrifood sostenibili e il loro successo

È importante chiarire di cosa stiamo parlando. Quando si citano le Agrifood, si fa riferimento ad una serie di aziende impegnate nel settore dell’agroalimentare, ma a tinte totalmente green. Si tratta dunque di imprese che lavorano rispettando la terra e i cicli naturali imposti da madre natura, utilizzando soltanto prodotti sostenibili ed evitando ad esempio i diserbanti chimici.

Si parla prevalentemente di giovani start up, con un’anima divisa a metà fra la natura e le nuove tecnologie, messe al servizio ovviamente dell’ecosostenibilità. Le premesse per il loro successo ci sono tutte, e vengono confermate anche dai dati: stando alle ultime indagini di settore, infatti, le Agrifood hanno collezionato un vero e proprio boom, con un aumento del 56% nel 2020. Naturalmente questo ha portato anche ad un incremento delle assunzioni, rendendo le Agrifood un meccanismo essenziale anche per la salute di un mercato (quello del lavoro) messo a dura prova dalla crisi. Per tutte le imprese che hanno a cuore la sostenibilità ambientale, è importante agire anche tagliando gli sprechi energetici. Qui si consiglia di consultare alcune offerte di luce e gas pensate per le aziende che permettono di sfruttare al meglio le potenzialità dell’energia rinnovabile, in base alle esigenze del proprio business. Infine, come detto, non va sottovalutato il ruolo delle nuove tecnologie, che possono essere messe al servizio della sostenibilità ambientale. Si fa ad esempio riferimento ai nuovi sistemi intelligenti per gestire il consumo di acqua durante l’irrigazione, insieme alla cattura e allo stoccaggio della CO2.

 

Informazioni sul congresso Future Respect

La green economy si basa molto sulla comunicazione e dunque sul marketing, che deve chiarire la mission delle imprese al proprio pubblico, e farlo con creatività. Il congresso Future Respect è nato proprio per premiare le imprese sostenibili che hanno saputo raggiungere questo obiettivo, mettendo in campo iniziative e promozioni in grado di soddisfare il proprio target, e in modo originale e creativo. Quasi 90 aziende sono state valutate sotto diversi parametri, da una giuria composta da giornalisti e da consumatori. I risultati sono stati molto positivi, ma ad oggi le imprese che eccellono in questi aspetti rappresentano ancora una piccola parte dell’intero ecosistema.