Tempo di lettura: < 1 minuto

 
“La Brexit assume un nuovo triste significato, la fine dell’Erasmus per come l’abbiamo finora conosciuto. Giovani europei che vanno a studiare nelle altre universita’, liberi di muoversi, di conoscere, di imparare, di confrontarsi. L’addio della Gran Bretagna a questo progetto di integrazione e conoscenza e’ un elemento che rattrista tutti coloro che credono nel sogno europeo. Un ulteriore elemento che indebolisce l’Europa e le giovani generazioni. 
 
Ma per questa deriva non bastano i rimpianti, e’ il momento di agire con proposte chiare. Chiediamo che l’Unione europea si impegni a garantire in ogni caso ai giovani britannici la possibilita’ di partecipare all’Erasmus in Europa. Siamo infatti convinti che non ci sia modo migliore di difendere il sogno comunitario di continuare a investire in educazione, formazione e cultura”.
 Lo afferma Piero De Luca, capogruppo dem in commissione Politiche europee, annunciando la presentazione di una mozione.