Tempo di lettura: 2 minuti

Lentini (Sr)- Una zampata di Andrea Russotto, ex di turno, regala alla Cavese il primo punto della gestione Maiuri. Finisce 1-1 al ‘Nobile’ di Lentini ed il punto ottenuto in terra sicula può aprire a scenari finalmente diversi per la compagine metelliana che resta in una posizione di classifica molto deficitaria, ma la prestazione, condita dal risultato, è un buon viatico per le future uscite, a cominciare dalla sfida interna del prossimo fine settimana contro la Virtus Francavilla.

A sbloccare la sfida è Pecorino con un colpo di testa innocuo e annessa indecisione del portiere avversario Bisogno che si fa passare la palla tra le gambe. La partita è combattuta ma tutt’altro che spettacolare e nella ripresa i salernitani trovano il pari con l’ex Russotto che gira al volo di destro sul secondo palo ma non esulta. Nel finale due espulsioni per i rossazzurri, prima Welbeck poi Tonucci, ma il risultato non cambia.

Catania-Cavese 1-1

Reti: 35’pt Pecorino, 13’st Russotto

Catania (3-5-2): Confente; Tonucci, Claiton (32′ Zanchi), Silvestri; Calapai, Piovanello (86′ Noce), Welbeck, Biondi, Pinto (68′ Albertini); Sarao (46′ Emmausso), Pecorino. A disp.: Santurro, Della Valle, Panebianco, Izco, Manneh, Vrikkis, Piccolo. All. Cristaldi (Raffaele squalificato).

Cavese (4-3-2-1): Bisogno; Tazza, Matino, De Franco, Semeraro; Esposito (76′ Favasuli), Pompetti, Cuccurullo (68′ Matera); Senesi, Russotto (90′ Vivacqua); Germinale (90′ De Rosa). A disp.: D’Andrea, Ricchi, Marzupio, Cannistrà, Migliorini, Onisa, De Paoli, Montaperto. All. Maiuri.

Arbitro: Fontani di Siena (Meocci-Ricciardi)

Ammoniti: Silvestri, Esposito, Germinale, Cuccurullo, Pinto, Welbeck.

Espulsi all’84’ Welbeck per doppia ammonizione; all’86’ Tonucci per fallo a palla lontana.