Tempo di lettura: < 1 minuto

 

La voce più forte che anima e scuote piazza Amendola, sotto i portici della prefettura di Salerno è quella dei venditori ambulanti che attraverso la loro specifica sigla di appartenenza, l’Anva ed il presidente Ciro Pietrofesa annunciano già la protesta nei mercati e nei posteggi a partire da domani.

Ma è tutta la Confesercenti oggi a protestare e a manifestare con iniziative che, come a Salerno, si svolgono analogamente davanti alla prefettura di numerose città d’Italia. Il presidente provinciale Raffaele Esposito ed il direttore Pasquale Giglio hanno consegnato una petizione con un elenco di priorità sulle quali hanno chiesto al prefetto di Salerno di farsi da intermediario per portarle all’attenzione del governo nazionale.

Diverse priorità che vanno dalla riapertura agli aiuti economici passando dalla necessità di vaccinare con velocità il settore turistico che rischia di morire definitivamente se impreparato alla riapertura.