Tempo di lettura: 2 minuti

Sarà un lunedì di grandi novità il prossimo per la Campania e non solo. La prima è rappresentata dall’abolizione del coprifuoco, attualmente in vigore a mezzanotte. Una decisione presa da tempo dal Governo e che il 21 giugno diventerà certezza per l’Italia intera. Novità che riguarderà marginalmente la Regione governata da Vincenzo De Luca, perché la vera notizia è il cambio di colore che si accinge a operare la Campania. Da zona gialla si passerà infatti in zona bianca, una primizia da condividere con Toscana, Marche, Basilicata, Calabria, Sicilia e con la provincia autonoma di Bolzano. Lo stivale, insomma, si tingerà quasi interamente di bianco, l’unica eccezione sarà rappresentata dalla Valle d’Aosta, unica Regione destinata a rimanere gialla per un’altra settimana.

Cosa cambia per la Campania? Prima di tutto non ci sarà più il coprifuoco da rispettare, ma quello, come detto, verrà comunque abrogato dal Governo. Bisognerà mantenere il distanziamento, igienizzare le mani e usare le mascherine. Torneranno le fiere, i congressi e riapriranno i parchi a temi, le piscine, le sale giochi, gli stabilimenti termali e i palazzetti dello sport. Si potranno festeggiare i matrimoni, gli invitati dovranno però obbligatoriamente avere il green pass. Riapriranno anche le discoteche ma non si potrà ballare, saranno attivi solo i servizi di bar e ristorante. Non ci saranno limiti per i commensali seduti ai tavoli all’aperto, mentre al chiuso il limite resta fissato per sei persone, anche se il Governo sta pensando di rivedere tale misura. Sarà possibile, infine, visitare e invitare amici e parenti senza alcun vincolo sul numero di persone.