Tempo di lettura: 2 minuti

L’andamento degli ultimi giorni è stato un campanello d’allarme, arrivato fino alle orecchie di Roberto Speranza. Il Ministro della Salute non ha potuto ignorare gli ultimi dati e l’aumento dei contagi lo ha obbligato a correre ai ripari. Prime vittime della nuova ordinanza firmata questo pomeriggio dallo stesso Speranza sono le discoteche. Il Governo ha infatti imposto la sospensione delle attività delle sale da ballo e discoteche su tutto il territorio nazionale. Il Ministro della Salute ha inoltre imposto l’uso obbligatorio della mascherina dalle ore 18 alle ore 6 del mattino successivo.

Questo il testo dell’ordinanza firmata da Speranza: “E’ fatto obbligo dalle ore 18.00 alle ore 06.00 sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale;
b) sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.
2. Relativamente ai punti a) e b) non sono ammesse deroghe con ordinanze regionali.

L’ordinanza produce effetti dal 17 Agosto 2020 sino all’adozione di un successivo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ai sensi dell’articolo 2, comma 1, del decretolegge 25 marzo 2020, n. 19, convertito con modificazioni dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, e comunque non oltre il 7 settembre 2020.
Le disposizioni dell’ ordinanza si applicano alle Regioni a statuto speciale e alle Province autonome di Trento e di Bolzano compatibilmente con i rispettivi statuti e le relative norme di attuazione”.