Tempo di lettura: < 1 minuto

Nuova stretta da parte della Regione Campania sulla vendita da asporto di bevande alcoliche e sulla consumazione delle stesse su suolo pubblico. Attraverso l’ultima ordinanza pubblicata questa mattina, il presidente Vincenzo De Luca ha deciso di individuare nelle ore 22 il termine ultimo per la “vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, dopo le ore 22 da parte di qualsiasi esercizio commerciale (ivi compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati) e con distributori automatici”, si legge testualmente. 

Dalle ore 22 alle ore 6 sarà vietato anche consumare bevande alcoliche di qualsiasi gradazione nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, comprese le ville e i parchi comunali. Per i bar, ‘baretti’, vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante di bibite, resta consentita la facoltà di apertura a partire dalle ore 5,00 ed è disposto l’obbligo di chiusura entro l’1, con obbligo di somministrazione esclusivamente al banco o ai tavoli a partire dalle ore 22.

Come da precedente ordinanza, non vi sono limitazioni nell’orario di chiusura di ristoranti, pub e pizzerie.